Via Luigi Luzzatti 16b
35121 PADOVA – Italia

t +39 049 8756763
f +39 049 8070068
info@amicimusicapadova.org

Giovanni Sollima

violoncello

Giuseppe Andaloro

pianoforte

Dmitri Dmitriyevich Shostakovich

Sonata op. 40

Giovanni Sollima

Tema III del “Bell’Antonio”
Anphesibene da “Il bestiario di Leonardo”

Claude Debussy

Sonata

Igor Stravinsky

Suite italienne

Il concerto è dedicato al ricordo di Enrico Egano (Verbania 25 novembre 1955 - Padova 26 aprile 2008) violoncellista, musicista, concertista e didatta e del suo grande maestro Antonio Janigro (Milano 21 gennaio 1918 - Milano 1 maggio 1989)

 

Giovanni Sollima è una personalità poliedrica, che si è affermata fra le voci più interessanti della vita musicale italiana. Enorme la sua curiosità, che lo spinge ad esplorare nuove frontiere nel campo della composizione e a cercare contatti creativi con mondi diversi, come quello della danza (con K. Armitage e C. Carlson ) del teatro (con B. Wilson, P. Stein) e del cinema (con M.T. Giordana, P. Greenaway, J. Turturro e L. Gjertsen). Ma il violoncello (fu allievo di G. Perriera e A. Janigro ed iniziò giovanissimo l’attività concertistica ) è rimasto un punto di riferimento costante, per il quale trovare sempre,nell’ambito di una attività musicale così intensa e così variegata, lo spazio per programmi da concerto e per l’insegnamento( alla Fondazione Romanini di Brescia e all’Accademia di S.Cecilia di Roma ). Partner pianistico abituale di Sollima è Giuseppe Andaloro, che è oggi uno dei pianisti italiani più apprezzati: affermatosi in alcuni prestigiosi concorsi internazionali ( International Competition of London, Porto, Sendai, Hong Kong, "Busoni" di Bolzano) è già stato ospite come solista delle nostre stagioni. Il programma presenta tre importanti composizioni del repertorio novecentesco del violoncello: la Sonata che C. Debussy scrisse nell’estate 1915 e che doveva essere la prima di un progetto di Six Sonates/ Pour divers instruments /… di cui poi Debussy realizzò solo la seconda (per flauto, viola e arpa) e la terza (per violino e pianoforte). La sonata op. 40 di D. Shostakovich è invece del 1934 e l’autore la scrisse per l’amico violoncellista e organizzatore Viktor Kubanski. La Suite italienne di Stravinskij è invece opera tratta dalla Suite del Balletto Pulcinella del 1922 (su temi di G.B. Pergolesi ) che l’autore realizzò per ed assieme al violoncellista G. Piatigorsky nel 1934. Due brevi pagine dello stesso Sollima completano il programma: Il Tema III da Il Bell’Antonio tratto dalle musiche per il film televisivo di Maurizio Zaccaro del 2005 e Anphesibene (un animale con due teste descritto da Leonardo da Vinci), un movimento della suite "il bestiario di Leonardo" scritto in origine per quattro chitarre nel 2007.

 

foto © M. Musarra