Via Luigi Luzzatti 16b
35121 PADOVA – Italia

t +39 049 8756763
f +39 049 8070068
info@amicimusicapadova.org

Werner Güra

tenore

Nato a Monaco, Werner Güra ha studiato al Mozarteum di Salisburgo completando la propria formazione vocale con Kurt Widemer. Dopo aver cantato nei Teatri di Francoforte e Basilea, nel 1995 si è unito all’ensemble Semperor di Dresda, dove ha interpretato i ruoli mozartiani di Tamino e Ferrando, nonché quelli di Lindoro nell’Italiana in Algeri, di Don Ramiro in Cenerentola, esibendosi tra l’altro in una produzione scenica dei Liebensliederwalzer di Brahms. Invitato da Daniel Barenboim alla Staatsoper di Berlino, Werner Güra ha cantato in produzioni quali Arianna a Nasso, il Ratto del Serraglio, Così fan tutte, il Barbiere di Siviglia. All’Opera National di Parigi è stato Tamino. Nel maggio 2005 ha partecipato a Dresda alla nuova produzione di Heinrich Schutz Wig liegt die Staadt so wuste. Sempre nel 2005 ha cantato in nuove produzioni del Ritorno di Ulisse in patria a Berlino e del Flauto Magico al Teatro della Monnaie di Bruxelles. Il prestigio delle orchestre e dei direttori con i quali l’artista si esibisce è testimoniato dalle collaborazioni seguenti: Berliner Philarmonisches Orchestr, Royal Concertgebouw Orchestra, London Philarmonic, Danisch National Radio Symphony, sotto la guida di Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Trevor Pinnock, Peter Schreier, René Jacobs, Ton Koopman, Marek Janowski. Ha cantato nella Creazione di Haydn al Konzerthaus di Vienna per la direzione di Adam Fischer, alla Royal Festival Hall con Kurt Masur e nel ruolo dell’Evangelista nella Passione secondo Giovanni di Bach con Philippe Herreweghe. Fra le sue incisioni si ricordano un Fidelio con Barenboim per la DEcca, per l’Harmonia Mundi l’Orfeo di Telemann, Der Rose Pilgerfahrt di Schumann, l’oratorio di Natale e la Passione secondo Matteo di Bach con René Jacobs. Werner Gura è inoltre assai apprezzato come liederista, repertorio nel quale si è esibito alla Wigmor Halle di Londra, al Lincoln Center di New York, alle Schubertiadi di Barcellona e Schwarzenberg. Nel 2000 e nel 2002, due suoi Cd con il pianista Jan Schultsz con lieder di Schumann sono stati premiati con il Diapason D’Or e l’Editor’s Choice di Gramophone. L’ultimo cd inciso è frutto della collaborazione con il pianista Christoph Berner e include brani di Robert e Clara Schumann e Brahms.