Via Luigi Luzzatti 16b
35121 PADOVA – Italia

t +39 049 8756763
f +39 049 8070068
info@amicimusicapadova.org

L' Estravagante

Stefano Montanari, violino
Elisa Citterio, violino
Francesco Galligioni, violoncello
Maurizio Salerno, clavicembalo e organo

Sito: http://www.estravagante.com/

L’Estravagante è il frutto dell’unione di cinque musicisti desiderosi di condividere la loro comune passione per la musica da camera, cimentandosi in un repertorio che, nella prassi esecutiva barocca con strumenti originali, raramente vede l’affermazione di gruppi con una forte tradizione alle spalle.
I violinisti Stefano Montanari, Elisa Citterio e Stefano Rossi, il violoncellista Francesco Galligioni e il clavicembalista nonché organista Maurizio Salerno, trovano nell’ensemble la migliore espressione di un lavoro di gruppo e di quel raro affiatamento necessario per sviluppare qualsiasi progetto creativo.
Nonostante i componenti abbiano alle spalle una ricca esperienza, concertistica e didattica, riconosciuta a livello internazionale, l’ensemble è di recente formazione.
La sua affermazione però è già avvenuta grazie alle registrazioni di cd e ai numerosi concerti apprezzati sia per la loro freschezza sia per l’originalità delle scelte musicali.
È così che la discografia offre interessanti integrali di carattere monografico quali le Suonate a doi, violino & viola da gamba di D. Buxtehude op. 1 e op. 2, pubblicate nel 2007 su doppio CD dalla rivista Amadeus e da SACD per l’etichetta Arts, versione che nel marzo 2008 ha ricevuto il Supersonic Award dalla prestigiosa rivista Pizzicato. Per l’occasione ha partecipato al progetto musicale il violista da gamba Rodney Prada.
È poi la volta delle sei sonate in trio a due violini e basso continuo di J. Pachelbel, assai curiose per l’uso della scordatura che ha caratterizzato autori come F. I. Biber, pubblicate nel 2009 sempre da Amadeus.
Di recente realizzazione è invece il disco che raccoglie una parte delle sonate op.1 di Vivaldi, pubblicate dalla rivista Amadeus nel 2011 e riedite da Naive nel 2012.
Oltre alle monografie culminate con le celebrazioni corelliane del 2013, a caratterizzare i programmi dell’ensemble è anche il repertorio con voce sola: prestigiose a tal riguardo sono state le collaborazioni con musicisti quali Michael Chance e Roberta Mameli.