Via Luigi Luzzatti 16b
35121 PADOVA – Italia

t +39 049 8756763
f +39 049 8070068
info@amicimusicapadova.org

Jordi Savall

viola da gamba

Jordi Savall è un caso eccezionale nel panorama musicale attuale. Concertista, didatta, ricercatore e creatore di nuovi progetti musicali e culturali, si situa tra gli attori essenziali della attuale rivalorizzazione della musica antica. Riconosciuto globalmente e sempre pieno di una emozione viva e di una vitalità creativa spettacolare, il suo lavoro ha sempre voluto essere fedele alla musica "storica", cioè al recupero di repertori sia specifici che universali delle musiche d'Europa, del Mediterraneo e del mondo intero.

Jordi Savall ha iniziato la sua formazione musicale sin dall'infanzia. Ha iniziato a cantare nel coro di Igualada (Catalogna), la sua città natale: ha poi completato gli studi specializzandosi in violoncello al Conservatorio di Barcellona (1964). Nel 1965 iniza ad occuparsi, da autodidatta, di viola da gamba e di musica antica. Dal 1968 si perfeziona presso la Schola Cantorum Basiliensis, dove, nel 1973, subentra al suo maestro, August Wenzinger e dove continua ancora a insegnare.

Con tre formazioni musicali come Hespèrion XX (1974), La Capella Reial de Catalunya (1987) e Le Concert des Nations (1989), fondati assieme a Monserrat Figueras, Jordi Savall esplora e crea un universo di emozioni e di bellezza e le offre al mondo e a milioni di appassionati di musica facendo scoprire la viola da gamba e le musiche cadute in oblio: è così che si è imposto come uno dei principali difensori della musica antica.

Grazie alla sua partecipazione al film di Alain Corneau Tous le matins du monde (premio Cesar per la miglio musica da film), alla sua intensa attività concertistica, discografica e grazie alle registrazioni della sua etichetta discografica Alia Vox è riuscito a provare che la musica antica non è per forza elitaria e che può interessare tutti e riguardare un pubblico sempre più giovane e numeroso.

In oltre quarant'anni di carriera è stato premiato numerose volte, tra gli ultimi riconoscimenti: Commandeur des Arts et des Lettres et Chevalier de la Légion d’Honneur (Ministero della Culture francese - 2012), “Léonie Sonning Music Prize 2012”, York Early Music Festival Lifetime Achievement Award 2012.
Tra gli ultimi riconoscimenti della sua attività discografica: Grammy Award 2011 nella categoria “Best Small Ensemble Performance” per il libro-CD Dinastia Borgia e l’International Classical Music Awards (ICMA) nella categoria “Early Musique”.
Il CD J.Ph.Rameau: L’Orchestre de Louis XV (Alia Vox 2011) ha ottenuto l’International Classical Music Awards 2012 (ICMA) nella categoria “Baroque Instrumental”.

Jordi Savall ha inciso più di 170 cd e ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui Officier de l'Ordre des Arts et Lettres (1988), Croce di Sant Jordi (1990), Musicista dell'anno da Le Monde de la Musique (1992) e Solista dell’anno di Victoires de la Musique (1993), Medaglia d’Oro delle Belle Arti (1998), Membro Onorario della Konzerthaus di Vienna (1999), Victoires de la Musique alla carriera (2002), Dottore Honoris Causa all’Università Cattolica di Louvain, Belgio (2000), all’Università di Barcellona (2006) e all’Università di Evora (2007).
Le sue uscite discografiche hanno ricevuto diversi Midem Classical Awards (1999, 2000, 2003, 2004, 2005, 2006 e 2008), e svariate nomine ai Grammy Awards. Tra i suoi ultimi progetti ricordiamo i libri-cd Le Royaume Oublié, La Tragédie Cathare et la Croisade contre les Albigeois e Dinastia Borgia: Església i poder al Renaixement.
Il libro-cd Jerusalem. La Ville des deux Paix: La Paix céleste et la Paix terrestre, ha ricevuto nel 2009 i premi Orphée d'Or de l'académie du disque lyrique 2008, il Caecilia 2008 come migliore disco dell'anno scelto dalla stampa e il Midem Classical Award 2010. Ha recentemente ricevuto anche l’Händelpreis der Stadt Halle 2009 in Germania e il premio Nacional de la Música Catalana del Consell Nacional de la Cultura i de les Arts. Nel 2008 Savall è stato nominato dall’Unione Europea Ambasciatore per il dialogo interculturale e Artista per la pace all’interno del programma Ambasciatori di buona volontà dell’UNESCO. Nel 2009 è stato nuovamente nominato Ambasciatore del 2009 della creatività e dell’innovazione dall’Unione Europea. Sempre nel 2009 ha ricevuto il premio Händelpreis der Stadt Halle in Germania e il Premio Nazionale di Musica del Consiglio Nazionale della Cultura e delle Arti di Catalogna, per la sua carriera professionale.
Nel 2010 ha ricevuto il premio della Reale Accademia delle Arti e della Scienza come migliore interprete solista per il disco The Celtic Viol, oltre al Praetorius Musikpreis Niedersachsen 2010.