Via Luigi Luzzatti 16b
35121 PADOVA – Italia

t +39 049 8756763
f +39 049 8070068
info@amicimusicapadova.org

Ivan Malaspina

violino

Ivan Malaspina si diploma in violino e viola al Conservatorio di Verona nell’anno 1989 sotto la guida del M° Ferruccio Sangiorgi. Successivamente studia con i Maestri G. Carmignola, F.C. Ferrari, M. Sirbu, D. Schwarzberg, S. Krilov e G. Franzetti. Nel 1993 è risultato idoneo all’audizione per violino nell’ Orchestra del Teatro “la Fenice” di Venezia e nello stesso anno diventa violinista stabile nell’Orchestra di Padova e del Veneto con la quale ha preso parte a diverse tournée in Italia, Europa, Stati Uniti e Giappone, esibendosi in sale prestigiose e collaborando con direttori e solisti di fama internazionale. Con la spalla di codesta Orchestra M° Piero Toso, ha tenuto concerti in formazioni quali quartetto e ottetto d’archi. Nel 1995 consegue il Compimento inferiore di composizione presso il Conservatorio di Padova e nel 1998 ottiene il 2° premio al “Concorso Nazionale Violinistico Guido Rizzo” svoltosi a Roma. Nell’estate dell’anno 2000 ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica “Arturo Toscanini” di Parma nel ruolo di “Concertino dei primi violini”. Svolge attività di musica da camera: si è esibito a capo del proprio “quartetto d’archi” e recentemente anche in quintetto a fianco del famoso violoncellista Giovanni Sollima. In qualità di violista ha avuto modo di proporsi in altrettante formazioni cameristiche e ha dato il suo contributo artistico all’Orchestra del Conservatorio di Padova, invitato da codesto Istituto a presiedere gli esami di violino e viola nella veste di commissario esterno. Nel ruolo di violino solista si è esibito con l’Orchestra di Padova e del Veneto eseguendo il Concerto K 219 di Mozart. Alla sala “Apollinee” del Teatro “La Fenice” di Venezia ha eseguito concerti di Vivaldi, il Concerto in La minore di Bach; a Bari le famose “Quattro Stagioni” di Vivaldi e, all’Accademia dei Concordi di Rovigo, Adagio e Rondò di Mozart. Recentemente ha proposto il Rondò in La di Schubert, il Concerto di Tartini D96,  il Gran Duo Concertante di Bottesini, il Concerto di Haydn in Do maggiore, “Zingaresca” di Sarasate, Preludio e Allegro di Pugnani-Kreisler, Introduzione e Rondò capriccioso di Saint-Saens e la “Ciaccona” di Vitali. Ha ricoperto il ruolo di violino di “spalla” nell’Orchestra “Filarmonia Veneta” di Treviso, nell’Orchestra di Padova e del Veneto e in alcune formazioni orchestrali venete.