Giovanni Bertolazzi

pianoforte

Giovanni Bertolazzi, nato nel 1998 a Verona, si avvicina al pianoforte all'età di 10 anni per sua esplicita volontà, venendo fin da subito supportato da una famiglia particolarmente interessata alla cultura, all’arte ed alla musica. Ha conseguito il diploma accademico di I livello in pianoforte con votazione di 110 e lode presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia, sotto la guida del M° Massimo Somenzi.
Attualmente, Giovanni è allievo del M° Epifanio Comis, presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania.
Durante il suo percorso di studi frequenta corsi di perfezionamento pianistico con i maestri Alberto Nosè, Riccardo Risaliti, Lily Dorfman, Matti Raekallio, Violetta Egorova, Joaquín Achúcarro e Boris Berezovsky.
A quattordici anni vince il suo primo concorso internazionale. A sedici anni è l'unico pianista
italiano a vincere una borsa di studio assegnata dall’ Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola in occasione degli “Imola International Piano Awards”.
In seguito si impone in ambito nazionale ed internazionale vincendo più di 30 premi. Tra i
riconoscimenti più significativi, sono da segnalare il 1° Premio all' “Alion Baltic” International
Music Competition di Tallinn (2015), 1° Premio al “Troisdorf International Piano Competition”
(2015), 1° Premio al "Siegfried Weishaupt” Piano Competition di Ochsenhausen (2017), 1° Premio all' “Amigdala International Prize for Piano Interpretation” di Aci Bonaccorsi (2018), 1° Premio al Premio Pianistico Internazionale “Sigismund Thalberg” di Napoli (2018), 1° Premio al “Premio Amadeus” di Lazise (2019) e 1° Premio al Concorso Internazionale “Francesco Paolo Neglia” di Enna (2019).
Nel Giugno 2019 è stato premiato con il “Premio Alkan per il virtuosismo pianistico” a Piacenza.
Più recentemente, ha vinto il 4° Premio al prestigioso Concorso Pianistico Internazionale “Ferruccio Busoni” di Bolzano (2019).
Ha tenuto concerti per importanti associazioni e festival europei: Settimane Musicali al Teatro
Olimpico di Vicenza, Società Letteraria di Verona, Amici della Musica di Mestre, Musikàmera
Venezia, Victoria International Arts Festival di Malta, Alion Baltic Music Festival di Tallinn.
Si è esibito in sedi prestigiose, come Palazzo della Ragione a Padova, Teatro Malibran e Gran
Teatro La Fenice a Venezia, Teatro Politeama Garibaldi a Palermo, Stadthalle Troisdorf,
Landesmusikakademie a Ochsenhausen, Kadrioru Kunstimuuseum a Tallinn, Rose Wagner
Performing Center Arts a Salt Lake City.
Debutta con successo con importanti orchestre sinfoniche, tra cui l'Orchestra Filarmonica del
Teatro La Fenice e l'Orchestra Sinfonica Siciliana, diretto, tra gli altri, da Maurizio Dini Ciacci e Daniel Smith.