Via Luigi Luzzatti 16b
35121 PADOVA – Italia

t +39 049 8756763
f +39 049 8070068
info@amicimusicapadova.org

Edoardo Zosi

violino

Sito: http://www.edoardozosi.net/

E' nato a Milano nel 1988 in una famiglia di musicisti e ha cominciato lo studio del violino all'età di tre anni.
E' allievo del violinista russo Sergej Krylov. Ha conseguito presso il Conservatorio Verdi di Milano il diploma nel luglio 2005 con il massimo dei voti, lode e menzione speciale.
Dal 2005 al 2007 ha seguito i corsi di Pierre Amoyal a Lausanne, e attualmente segue anche i preziosi consigli del Maestro Salvatore Accardo.
Nel 1995 ha debuttato in Sala Verdi al Conservatorio di Milano in occasione di un concerto dell'Orchestra del Festival di Brescia e Bergamo diretta da Agostino Orizio e da allora ha suonato in importanti teatri e sale da concerto italiani quali il Bibiena di Mantova, il Politeama di Palermo, il Ponchielli di Cremona, il Comunale di Bolzano, a Padova, Torino, Venezia, Trento, Enna, Roma e naturalmente a Milano.
Nonostante la sua giovane età Edoardo ha ricevuto numerosi primi premi in concorsi internazionali e soprattutto ha vinto il Concorso Internazionale per violino e orchestra Valsesia Musica 2003 dove era il più giovane concorrente.
All'estero Edoardo Zosi ha tenuto concerti in Polonia, Ungheria, Svizzera, Germania, Francia, Romania, Repubblica Ceca, Spagna, Austria e Cina.
Di particolare rilievo il debutto a Berlino con il Concerto di Tchaikowsky nella prestigiosa sala della Philharmonie e il concerto in diretta radiofonica per il Festival di Radio France et Montpellier. E' regolarmente invitato da importanti Orchestre quali Stuttgarter Philharmoniker, Orchestre National de Montpellier, Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestra Sinfonica di Lucerna, di Wuppertal, di Konstanz, Orchestra Sinfonica Siciliana e collabora con grandi direttori e solisti quali Salvatore Accardo, Pierre Amoyal, Anatol Ugorski, Dmitri Sitkovetsky, Alan Buribayev, Gabriel Feltz, Claudio Scimone, Enrique Diemecque, Alexander Vedernikov.
Edoardo è stato invitato dal violinista Uto Ughi ad esibirsi in occasione del suo Festival Omaggio a Roma, è stato scelto dal Cidim per alcuni concerti nell'ambito della rassegna "Nuove carriere" e ha tenuto un recital nel giugno 2007 per il Maggio Musicale a Firenze. Ha inoltre eseguito il concerto di Max Bruch al festival di Neuschwanstein.
Suona uno strumento Santo Serafino del 1745 offerto dalla Fondazione Pro Canale di Milano.