Diletta Sereno

arpa

Sito: http://www.dilettasereno.it

Diletta Sereno, 21enne di Cuneo, inizia a studiare arpa all’età di otto anni presso l’Istituto musicale “Insieme Musica” di Cuneo. Nel 2010 entra nel Conservatorio “G. F. Ghedini” di Cuneo sotto la guida delle docenti Patrizia Radici e Maria Elena Bovio, poi dall’anno accademico 2016/17 prosegue gli studi sempre con la prof.ssa Maria Elena Bovio al Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Si è perfeziona presso l’APM (Scuola Alto Perfezionamento musicale) di Saluzzo con Gabriella Dall’Olio e Park Stickney, presso il Conservatorio “G. F. Ghedini” con Maria Rosa Calvo Manzano, Gloria Martinez, Luisa Prandina, Olga Shevelevich e al Conservatorio “G. Verdi” di Milano con Fabrice Pierre, Gabriella Dall’Olio, Letizia Belmondo, Isabelle Moretti, Gloria Martinez e Gabriella Dall’Olio. 

Dall’età di dieci anni partecipa con successo a concorsi nazionali e internazionali, vincendo tra gli altri il Concorso internazionale “ Andrea Ridolfi” a Pietrasanta nel 2013, il secondo premio della sua categoria al Concorso internazionale “Marcel Tournier”, primo premio assoluto al Saluzzo Music Pizzico competition “Flavio Gatti”, il premio assoluto e il premio speciale “N. Paganini” al Concorso regionale Giovani Interpreti- Città di Torino.

Nel 2018 vince il Premio Rancati, le viene conferita la borsa di studio Melegari ed è vincitrice del Primo premio della Categoria C strumento ad arco e a corda del Premio del Conservatorio 2018.

Nel 2017 In rappresentanza del Conservatorio di Milano partecipa all’audizione per l’Orchestra Nazionale dei Conservatori (ONCI) dove vince il ruolo di prima arpa per l’organico 2017/2018 e con questa compagine suona a due importanti concerti a Roma diretti da Alessandro Cadario, al Teatro Argentina e nell’Aula del Senato per il concerto di Natale alla presenza del Presidente della Repubblica e trasmesso in diretta nazionale su Rai1 con  i solisti Giovanni Sollima e Francesco Meli.

Ha di recente collaborato con l’Orchestra dell’ Accademia alla Scala per la realizzazione dell’Alì Babà di Cherubini e in seguito come arpa seconda in occasione del “Gala Verdi” di Capodanno presso il Teatro alla Scala. Lo stesso concerto è stato replicato presso il Théatre National algerien (Algeri).

È vincitrice del “Premio Nazionale delle Arti” nella categoria arpa, competizione ospitata nel Conservatorio di Firenze ed è stata prima arpa dell’Orchestra sinfonica del Conservatorio di Milano (Oscom) per la stagione artistica 2018/2019.

Ha conseguito il diploma classico presso il liceo “G. Peano- S. Pellico” di Cuneo, il Diploma Accademico di primo livello al Conservatorio di Milano con 110/110 con lode ed il Diploma Accademico di secondo livello al Conservatorio di Milano con 110/110 con lode.