Via Luigi Luzzatti 16b
35121 PADOVA – Italia

t +39 049 8756763
f +39 049 8070068
info@amicimusicapadova.org

L' Arte dell'Arco

con strumenti originali

Federico Guglielmo

maestro di concerto al violino

Roberto Loreggian

clavicembalo

Johann Sebastian Bach

Concerto BWV 1055

Johann Bernhard Bach

Ouverture n. 1 "con violino concertato", archi e basso

Johann Sebastian Bach

Concerto BWV 1056

Wilhelm Friedeman Bach

Ouverture in sol minore (già attribuita a J.S. Bach, BWV 1070)

Johann Sebastian Bach

Concerto BWV 1058

Integrale dei concerti per clavicembalo di Johann Sebastian Bach (2° concerto)

Nel 1729 Johann Sebastian Bach assunse la direzione del Collegium Musicum, che Telemann aveva fondato a Lipsia nel 1702. Una direzione che durò fino al 1737 e poi dal 1739 al 1741. Il Collegium Musicum suonava una volta alla settimana nel salone (d’estate nel giardino) del Café Zimmermann e per questi concerti Bach preparò un repertorio al quale appartengono anche i 7 concerti per clavicembalo.
In essi si riassumono le esperienze di Weimar (1708-17) in cui Bach studiò lo stile del concerto italiano, di Cöthen (1717-23) in cui produsse, tra l’altro, i Concerti Brandeburghesi e la successiva esperienza (1726-28) di riutilizzo di molta musica strumentale in movimenti di Cantate.
È un'invenzione - quella del concerto per tastiera - che poi attraverso la lezione dei figli, Carl Philipp Emanuel e Johann Christian sarà portata avanti nel classicismo viennese.
Il secondo programma del nostro ciclo affianca ai tre concerti, due brani in stile francese, una Ouverture di Johann Bernhard Bach (1676-1749), un cugino di secondo grado di Johann Sebastian, allievo di Pachelbel e attivo a Eisenach, e la Suite BWV 1070, che era stata attribuita a Johann Sebastian, ma che potrebbe essere opera invece del figlio Wilhelm Friedemann.

L’Arte dell’Arco è uno degli ensemble con strumenti originali di spicco nel panorama musicale italiano ed internazionale. È stata fondata nel 1994 da Giovanni e Federico Guglielmo, che oggi ne è il maestro di concerto. La sua attività annovera collaborazioni prestigiose con musicisti come G.Leonhardt, C.Hogwood, S.Kuijken etc.
Roberto Loreggian, dopo i suoi studi con T.Koopman, si è affermato fra i più attivi clavicembalisti italiani con una vastissima discografia per diverse etichette (Tactus, Brilliant, Chandos, Deutsche Harmonia Mundi, Decca etc.)